Esci dai Frame

  LABORATORIO DI ARCHITETTURA E COMPOSIZIONE ARCHITETTONICA 2 Docente: Luciano Cardellicchio
    Programma del Corso
 
Obiettivi del laboratorio: Formazione di competenze nella gestione di progetti architettonici complessi.

Il laboratorio ha la durata di 60 ore, dispiegate in incontri settimanali della durata di quattro ore ciascuno, nell’arco di tempo corrispondente a due moduli didattici.

Il laboratorio si divide in due fasi di approfondimento: la prima, di natura teorica, si basa su seminari sistematici volti a esemplificare il rapporto tra architettura e costruzione di progetti complessi edificati a partire dal 1997 o attualmente in cantiere. Durante questa fase lo studente dovrà comprendere i metodi principali di ingegnerizzazione strutturale e impiantistica di forme architettoniche complesse e, inoltre, lo stretto rapporto che sussiste tra gestione della forma e dettaglio costruttivo.L’analisi,condotta dall’ideazione progettuale fino al dettaglio costruttivo fornirà allo studente le prime conoscenze per la comprensione di un progetto esecutivo, inteso come strumento operativo per la concretizzazione di idee architettoniche complesse.La seconda fase del laboratorio sarà, per le conoscenze impartite, la fase applicativa. Il progetto richiesto è l'ideazione di un padiglione espositivo comprensivo di un piccolo nucleo servizi. Per affrontare la prova progettuale gli studenti verranno divisi in gruppi.


LEZIONI:
-L’architettura complessa: dall’effetto Bilbao alla teorizzazione di un metodo.
-Forma e costruzione: geometrie descrivibili e geometrie Nurbs.
- Ingegnerizzazione e produzione, due casi a confronto: il Betile di Zaha Hadid a Cagliari e il Museo Guggenheim di F.O.Gehry a Bilbao.
-Le superfici toroidali e sferiche: applicazioni e regole di gestione per la costruzione.
-La Mass-Costumization nell’edilizia: definizione e applicazioni.
-Composizione e assemblaggio: il paradigma gestionale dell’architettura contemporanea.
-Superfici vetrate a doppia curvatura, tre casi a confronto: Stazioni per la Funicolare di Insbruck (Zaha Hadid), Fiera Milano (Massimiliano Fuksas), BMW Welt (CoopHimmelb(l)au).
- La progettazione in sezione: Renzo Piano.
-Analisi progettuale e costruttiva del Zentrum Paul Klee a Berna.
-La progettazione per superfici: Jean Nouvel.
-Analisi progettuale e costruttiva della Torre Agbar a Barcellona.
-Analisi progettuale e costruttiva del Musée du Quai Branly a Parigi.
-Zaha Hadid: l'evoluzione del processo progettuale dal Maxxi alle recenti prefigurazioni.
-Analisi progettuale e costruttiva del Museo Maxxi di Roma.
-Il rapporto tra massa e epidermide: Herzog & De Meuron.
-Analisi progettuale e costruttiva dell’Edificio del Forum a Barcellona.
-Analisi progettuale e costruttiva della Caixa Forum a Madrid.


Docente: Ing. Luciano Cardellicchio

Curriculum:

Nato a Cagliari il 26/06/1979. Si laurea con lode a ventitre anni in Ingegneria Edile con una tesi sul restauro e la rifunzionalizzazione del Centre Pompidou di Parigi (Relatore prof.ssa Claudia Conforti). Nel 2006 consegue il titolo di Dottore di Ricerca in Ingegneria Edile: Architettura e Costruzione (Tutor: prof. Flaminio Lucchini, coordinatore di Dottorato: prof. Sergio Poretti) con una tesi sul rapporto tra architettura e cantiere nella fabbrica della Nuova Bibliotheca Hertziana di Juan Navarro Baldeweg a Roma.
Svolge le sue ricerche nel campo della composizione architettonica, con particolare riferimento all'architettura complessa e ai propri sistemi di produzione e gestione.

Pubblicazioni:

-L. Cardellicchio (a cura di), Progettare una piazza. Sperimentazioni nell’area di Tor Vergata, Aracne, Roma 2004.
-L.Cardellicchio, Renzo Piano Building Workshop, Il Vulcano Buono, in “D'Architettura”, 36, agosto-novembre 2008, pp. 100-109.
-L.Cardellicchio, Metodo per un'archeologia contemporanea: la nuova Bibliotheca Hertziana, in “D'Architettura”, 33, agosto-novembre 2007, pp. 66-79.
-L.Cardellicchio, I laboratori di quartiere, in Renzo Piano, le città visibili, a cura di F. Irace, catalogo della mostra, Triennale di Milano 21 maggio-16 settembre 2007, Electa, Milano 2007, pp. 107-111.
- L.Cardellicchio, Frammenti di architettura in “D’Architettura”, 31, settembre- dicembre 2006, pp. 152-157.
- L.Cardellicchio, Le rotonde sul mare: architetture tra l’utile e l’ozio, in Senigallia. Una rotonda sul mare, a cura di C.Conforti, Argos, Roma 2006, pp. 187-218.
-L.Cardellicchio, Un ponte nel sottosuolo di Roma: la nuova biblioteca Hertziana, in “Metamorfosi”, 59, marzo-aprile 2006, pp. 30-35.
-L.Cardellicchio, Iperflessibilità monumentale. Il restauro del Centre Pompidou, in “D’Architettura”, 24, maggio-agosto 2004, pp. 148- 153.
-L.Cardellicchio, C.Conforti, Alle origini dell’immaginario spaziale di Soleri: la fabbrica Solimene a Vietri sul Mare, in Ri-pensare Soleri, a cura di A.I. Lima, Jaca Book, Milano 2004, pp. 33-42.
-L.Cardellicchio, Il cantiere della Sagrada Familia in Dossier Gaudì, a cura di G.Bonaccorso, SEU Servizio Editoriale Universitario, Pisa 2003, pp.143- 147.